AGROALIMENTARE

GALLERY

intervista ad  Alessandra Nobili Diplomata ITS
INTERVISTA A ALESSANDRA NOBILI
Diplomata Its Umbria Academy

Specialista in agricoltura innovativa e sostenibile

 
AGRO.png

Tecnico superiore responsabile delle produzioni e trasformazioni agrarie, per la valorizzazione delle produzioni con specializzazione nelle applicazioni dello Smart Farming, Agricoltura 4.0 e Agricoltura sostenibile (Specialista in agricoltura innovativa e sostenibile)

Il profilo si incentra sullo studio e sull’acquisizione di competenze tecniche legate al mondo dello Smart Farming e dell’agricoltura di precisione, ossia a ciò che prevede l’impiego delle moderne tecnologie per la competitività e sostenibilità delle produzioni agricole e agroindustriali nei settori di riferimento vitivinicolo, olivicolo, ortofrutta ed arboricoltura specializzata.

Da un punto di vista tecnico si intende formare un esperto nella gestione di sistemi per la sostenibilità ambientale specializzato in agricoltura digitale (Digital Farming Specialist) che: sovrintende i processi di produzione e trasformazione dei prodotti del territorio, nel rispetto degli agroecosistemi, della sostenibilità e del Made in Italy; unisce solide basi di competenza agronomica e di coltivazione, di gestione delle fasi di trasformazione e controllo dei prodotti agricoli con utilizzo di soluzioni digitali e tecnologiche. Gestisce gli apparati tecnologici applicati all’agricoltura, assiste le aziende agricole sui dispositivi tecnologici impiegati in campo e sulla sensoristica applicata per l’adozione di sistemi di automazione e di software per la gestione delle informazioni e il supporto alle decisioni (applicazioni GIS, DSS, ecc.);

Applica sistemi di Agricoltura 4.0, utilizza tecnologie innovative e metodi di monitoraggio fisiologico-ambientale, sistemi di guida automatica, georeferenziazione, applicazione di sensori prossimi e remoti per l’elaborazione di indici colturali e macchine operatrici con tecnologia ISOBUS. Implementa la gestione integrata delle normative cogenti e volontarie, in tema di qualità e sicurezza dei processi e dei prodotti alimentari. Individua le modalità per l’ottimizzazione delle risorse nella gestione delle filiere agroalimentari biologiche anche al fine della valorizzazione territoriale. Indirizza, supporta e presidia l’adozione di buone prassi di produzione, anche certificate, secondo le strategie nazionali ed europee in materia di sostenibilità ambientale. Gestisce le attività connesse alla valorizzazione, commercializzazione e promozione dei prodotti tipici e biologici del made in Italy e del territorio, in correlazione con il turismo eco-sostenibile.