GALLERY

INTERVISTA A GIACOMO CHIOCCIONI
Diplomato Its Umbria Academy

Specialista IT in cloud computing, grafica digitale, big data e tecniche per la gestione sicura delle informazioni

 
dig2.png

Tecnico superiore per i metodi e le tecnologie per lo sviluppo di sistemi software con specializzazione in sistemi IT, cloud computing, grafica digitale, big data e tecniche per la gestione sicura delle informazioni (Specialista IT in cloud computing, grafica digitale, big data e tecniche per la gestione sicura delle informazioni)

NB: VERRANNO ATTIVATE DUE CLASSI PER QUESTO PERCORSO

È una figura specializzata nella progettazione e sviluppo dei sistemi IT utilizzati in ambito industriale e commerciale. Tra le competenze digitali più rilevanti di questa figura rientrano le tecniche algoritmiche, la programmazione ad oggetti, le tecnologie per il web e per i dispositivi mobili, l’analisi dei requisiti, la progettazione del software, la progettazione e amministrazione di basi di dati relazionali, le reti di calcolatori, e la sicurezza informatica. Il Tecnico Superiore opera nel settore dell’amministrazione e dell’integrazione di sistemi, quali ad esempio gli ERP. Questa figura acquisisce anche competenze di Business Intelligence (BI). È una figura specializzata nelle moderne architetture di cloud computing e nei paradigmi di analisi e calcolo per Big Data. In questo contesto, il Tecnico Superiore è in grado di progettare e sviluppare sistemi di elaborazione dei dati, avvalendosi di metodi di data mining, come il machine learning, per estrarre conoscenza dai dati, utilizzando piattaforme per il processamento di Big Data provenienti ad esempio da reti di sensori (IoT), sfruttando infrastrutture di cloud computing per garantire scalabilità e disponibilità a processi e servizi, adottando le migliori pratiche in termini di cybersecurity al fine di proteggere dati sensibili e asset aziendali. Il Tecnico Superiore opera, inoltre, nella modellazione 3D facendo uso di motori grafici come Unity per la realizzazione di mondi virtuali, sviluppo di applicazioni della realtà aumentata e virtuale, videogaming multipiattaforma, interfaccia uomo macchina (HMI), Intelligenza artificiale. Questa figura completa il suo know how tramite l’acquisizione di alcune soft skills per cui è in grado di svolgere un ruolo essenziale nell’innovazione dei processi aziendali contribuendo all’implementazione e all’applicazione di sistemi “lean” o di produzione snella, ispiratori di sistemi organizzativi basati sui temi di “Industria 4.0”.

 

Specialista in Cybersecurity

dig3.png

Tecnico superiore per le architetture e le infrastrutture per i sistemi di comunicazione con specializzazione in Cybersecurity (Specialista in Cybersecurity)

È una figura specializzata nella protezione dei sistemi informatici e in particolare dei loro asset informativi. Il profilo acquisisce competenze di Cybersecurity applicata a vari contesti, dal business, al mobile computing, con applicazioni anche alle PA, differenziando il proprio ambito di intervento tra sicurezza di rete, sicurezza delle applicazioni software e dei dispositivi, sicurezza delle informazioni per l'integrità e la privacy dei dati, sia in archivio che temporanee, sicurezza operativa, per la gestione e la protezione degli asset di dati.

La figura viene anche formata sulle procedure di disaster recovery, ossia delle strategie con le quali l'azienda risponde a un incidente di Cybersecurity per ripristinare le operazioni e le informazioni dell'azienda e di business continuity ossia del piano adottato dall'azienda. Il Tecnico Superiore acquisisce, inoltre, competenze di carattere sia tecnico che organizzativo e giuridico, ed è in grado di valutare la sicurezza di un sistema informatico, individuando potenziali minacce e vulnerabilità, e di intraprendere le azioni, sia tecniche che di processo, necessarie a proteggere il sistema da attacchi di varia natura. Tra le competenze digitali più rilevanti di questa figura rientrano le tecniche di programmazione robusta, gli algoritmi e i protocolli crittografici, la sicurezza dei programmi, la sicurezza dei sistemi operativi, la sicurezza delle reti e del web, le tecniche di protezione dei dati sensibili. Questa figura completa il suo know how tramite l’acquisizione di alcune soft skills per cui è in grado di svolgere un ruolo essenziale nell’innovazione dei processi aziendali contribuendo all’implementazione e all’applicazione di sistemi “lean” o di produzione snella, ispiratori di sistemi organizzativi basati sui temi di “Industria 4.0”.